Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.

+39 06 692 00 114 | cir@cir-onlus.org

Il video del progetto Time for Needs: la storia di Lamin

Roma, 3 ottobre 2017 – La storia di un rifugiato sopravvissuto a tortura raccontata nel video realizzato da Stefano Liberti e Mario Poeta nell’ambito del progetto europeo “Time for Needs” di cui il CIR è capofila.

Il progetto europeo “Time for Needs: A Joint Action for an Appropriate Assessment of Special Needs of Victims of Torture and Violence” ha come principale obiettivo quello di individuare e investigare i bisogni specifici dei richiedenti e dei beneficiari di protezione internazionale che sono stati vittime di tortura e di altre violenze.

Gli elementi raccolti nella fase di ricerca del progetto – che si è svolta in Italia, Malta, Germania, Grecia, Portogallo, Belgio e Francia – hanno portato all’elaborazione, da parte del CIR e dei partner coinvolti di uno strumento (tool) e di comuni indicatori (common basic standards) pensati come supporto alla valutazione dei bisogni specifici e per approntare risposte concrete ed efficaci.

Il video, realizzato dal regista Stefano Liberti, racconta la storia di Lamin, un rifugiato sopravvissuto a tortura già ospite del centro SPRAR Roma Città Aperta gestito dal CeIS Don Mario Picchi in collaborazione con il CIR. La sua esperienza mostra come l’approccio multidisciplinare e i servizi orientati ai bisogni dei sopravvissuti a tortura e violenza estrema favoriscono la tutela dei diritti fondamentali dei soggetti vulnerabili promuovendone la riabilitazione e l’inclusione sociale nella comunità ospitante.