Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.

Il CIR aderisce alla mobilitazione #EuropeanSolidarity per chiedere ai governi europei di fare la loro parte

Roma, 26 giugno 2018 – Il 28 giugno si riunirà il Consiglio Europeo per discutere di politiche migratorie: i governi hanno una responsabilità storica nell’attuare il principio di solidarietà, su cui è stata fondata l’Unione Europea. Chiedere asilo in Europa è un diritto fondamentale, ma leggi e pratiche ingiuste fanno sì che questo diritto non sia sufficientemente tutelato. Noi chiediamo un sistema più equo, che garantisca il rispetto dei diritti umani fondamentali e una giusta condivisione delle responsabilità in tema di asilo. I governi europei devono trovare insieme una risposta a quella che è chiaramente una sfida condivisa.

La battaglia per la Solidarietà europea non può essere portata avanti sulla pelle delle persone che si trovano in mare, come è avvenuto la settimana scorsa con i 629 migranti a bordo della nave Aquarius, ma attraverso la modifica di regole ingiuste come il Regolamento di Dublino, che fa ricadere la responsabilità maggiore nell’accoglienza dei rifugiati sui paesi di frontiera. Il Parlamento Europeo ha già votato a larga maggioranza per superare l’ingiusto criterio del “primo paese di arrivo”, e per sostituirlo con un meccanismo di relocation che prenda in considerazione i legami preesistenti della persona, e che assicuri che ogni Stato Membro faccia la sua parte nell’accoglienza.

C’è un’altra Europa, un’Europa che accoglie, aperta e solidale: facciamoci sentire!
Il 27 giugno riempiamo le piazze europee di barchette di carta per chiedere ai governi europei di prendersi le loro responsabilità, di modificare il Regolamento di Dublino nella direzione indicata dal Parlamento Europeo e di aprire canali di ingresso legali e sicuri per tutti i paesi europei.

Ecco come ci mobiliteremo per chiedere #EuropeanSolidarity:

  •  Segnalando sulla mappa in quale piazza Europea porteremo le nostre barchette di carta il 27 giugno
  • Inviando una mail al governo per chiedere di appoggiare la modifica del Regolamento di Dublino durante la riunione del Consiglio Europeo, per garantire un’equa ripartizione delle responsabilità nell’accoglienza dei rifugiati
  • Diffondendo sui social l’iniziativa con gli hashtag #changeDublin #EuropeanSolidarity
  • Vai al sito dell’iniziativa!

Per info e adesioni : info@europeansolidarity.eu