Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.

Il CIR organizza un seminario su detenzione amministrativa e trattenimento di fatto – Progetto Redline

Il Consiglio Italiano per i Rifugiati, nell’ambito del progetto transnazionale Redline” finanziato da “The European Programme for Integration and Migration” (EPIM) e svolto in collaborazione con Hungarian Helsinki Committee (capofila), FAR (Bulgaria), Consiglio Greco per i Rifugiati, ECRE, Human Rights Watch, Global Detention Project, organizza il seminario “La detenzione amministrativa e trattenimento di fatto: legislazione nazionale, europea e prassi illegittime” rivolto ad avvocati ed operatori specializzati nel settore nella giornata del 14 novembre p.v. dalle ore 9.30 alle ore 17.00 presso l’H10 Hotel in Via Amedeo Avogadro, 35 a Roma.

            Nel corso del progetto è stata svolta un’attività di ricerca e di osservazione sul campo circa le forme di detenzione che interessano migranti e richiedenti asilo, includendo nel novero delle stesse anche trattenimenti di fatto e, dunque, limitazioni della libertà personale (zone di transito, hotspots, centri di permanenza e rimpatrio).

            Oltre alla presentazione della situazione in Italia ed Ungheria in materia di detenzione e trattenimento di fatto, nella prima parte del seminario sono previsti interventi del Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale e dell’UNHCR.  Il seminario ha inoltre come obiettivo quello di migliorare le competenze di avvocati di settore ed operatori legali specializzati anche appartenenti a ONG, e a questo riguardo vi sarà l’analisi di alcuni casi pratici di fronte alla CEDU. 

Dato il limite di 40 posti disponibili, è richiesta l’iscrizione, scrivendo all’indirizzo legale@cir-onlus.org 

Per scaricare l’agenda del seminario, clicca qui. 

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Daniela Di Rado  dirado@cir-onlus.org   tel. 06 69200114 int. 223
Claudia Sforza     sforza@cir-onlus.org   tel. 06 69200114 int. 222