Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem.

+39 06 692 00 114 | cir@cir-onlus.org

“Notizie da paura”: il quinto Rapporto Carta di Roma

Roma, 12 dicembre 2017 – Il 7 dicembre scorso è stato presentato presso la Sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio il V Rapporto Carta di Roma Notizie da paura

Dal Rapporto emerge che il fenomeno migratorio conferma la propria centralità sulle prime pagine dei quotidiani ma con un lieve calo pari a -29% rispetto al 2016. Al contrario, aumentano le notizie relative al fenomeno migratorio nei telegiornali: 3.713 notizie in 10 mesi, un aumento pari al +26% rispetto al 2016.

Il primo dato da rilevare – si legge sul Rapporto – è l’aumento di visibilità sulla stampa italiana di due dimensioni: la gestione dei flussi migratori (prima voce nel 2017 con il 44%) e la criminalità e sicurezza (terza voce con il 16%). Entrambe queste macro aree raddoppiano in termini percentuali rispetto all’anno precedente.

Migrante e profugo sono tra i termini più presenti nei titoli dei quotidiani, utilizzati rispettivamente 2.455 (17% dei titoli) e 1.322 volte (9% dei titoli). La quarta parola più adoperata è stata Ong (623 volte, pari al 4% dei titoli). Un altro lemma che spicca fra i più utilizzati nel 2017 è ius soli

Per quanto riguarda il livello di allarmismo in titoli e articoli, nel 2017 si registra un significativo aumento pari a 20 punti percentuali rispetto al 2016. Si passa infatti dal 27% del 2016 al 43% di quest’anno. Tale tipologia di narrazione tende a stabilire una connessione con il terrorismo, la criminalità, “l’invasione”, il degrado, la diffusione delle malattie e la minaccia all’ordine pubblico.

Per scaricare il rapporto integrale, clicca qui.