Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

VACANCIES: TRAPANI, CIR RICERCA MEDIATORI CULTURALI

19 gennaio 2016- Il Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR) ricerca da subito mediatori culturali (per varie lingue) per svolgere attività all’interno del centro ‘hotspot’ di contrada Milo e negli altri centri di accoglienza della provincia di Trapani presso cui il CIR fornisce un servizio di orientamento legale. Lingue ricercate: Inglese, francese, arabo, tigrino, somalo, pidgin english o altre lingue africane. Inviare le candidature a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ricerca mediatori

Project funded by the

Dutch Postcode Lottery

TERMINI DI RIFERIMENTO

Ruolo: Mediatore Culturale varie lingue

Sede di lavoro: Trapani

Referente: Coordinatore CIR Trapani - progetto “Strengthening NGO involvement and capacities around EU ‘hotspots’ developments”

Tipologia di contratto: Lettera d’incarico/Co.co.co. (da definire a seconda della durata dell’incarico)

Salario di riferimento: Da definire a seconda della durata dell’incarico

Durata: Variabile, con inizio dell’attività immediata (fino ad un anno)

Il Consiglio Italiano per i Rifugiati, un’organizzazione umanitaria indipendente costituitasi nel 1990 in Italia, su iniziativa delle Nazioni Unite, con l’obiettivo di difendere i diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo. Il CIR lavora per favorire l’accesso alla protezione delle persone che fuggono da guerre e persecuzioni e per contribuire a costruire condizioni di accoglienza e integrazione dignitose, nel pieno rispetto dei diritti umani.

Il Mediatore culturale, sotto la supervisione del coordinatore dell’ufficio del CIR di Trapani ed in stretta collaborazione con gli operatori legali del CIR in loco, contribuisce a rafforzare la protezione dei migranti attraverso attività di mediazione culturale all’interno del centro ‘hotspot’ di contrada Milo e negli altri centri di accoglienza della provincia di Trapani presso cui il CIR fornisce attività di orientamento legale. Il mediatore contribuisce insieme agli operatori legali all’aggiornamento dei dati e della produzione di report periodici sull’attività svolta.

Lingue ricercate: Inglese, francese, arabo, tigrino, somalo, pidgin english o altre lingue africane

Esperienze e capacità:

- Qualifica di mediatore culturale ed esperienza di 2 anni nell’ambito

- Buona conoscenza della lingua italiana

- Buona conoscenza scritta e parlata della lingua inglese o francese

- Ottime capacità di comunicazione e ascolto

- Elevata capacità di gestione dello stress, soprattutto in contesti pressanti e di emergenza

- Predisposizione al lavoro di squadra e a collaborare proficuamente con gli operatori legali, contribuendo al mantenimento dei rapporti pacifici con tutti gli altri attori coinvolti nell’ambiente di lavoro

- Serietà, professionalità e competenza nella compilazione di report e questionari.

- Possessore di patente B

Seguici anche su
FB twitter youtube