Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

Consiglio Europeo del 22-23 giugno: all'ordine del giorno anche migrazione e riforma CEAS

Roma, 22 giugno 2017 - All'ordine del giorno del Consiglio Europeo che si terrà oggi e domani a Bruxelles anche il tema delle migrazioni. In particolare, il referimento è alle azioni di contrasto al traffico di migranti nel Mediterraneo centrale e alla riforma del sistema europeo comune di asilo

 

 

Il Consiglio Europeo valuterà l'attuazione delle misure adottate per arginare i flussi migratori lunga la rotta del Mediterraneo Centrale tra cui il controllo efficace delle frontiere esterne. Tra le priorità indicate dal Consiglio vi dovrebbero essere il rafforzamento della cooperazione regionale nelle attività di ricerca e soccorso e l’accelerazione del sostegno UE alla formazione e all'equipaggiamento della guardia costiera libica.

I leader discuteranno anche degli sviluppi sulla rotta del Mediterraneo orientale dove, secondo i dati di UNHCR, gli sbarchi sono dimezzati a partire da aprile 2016. 

Si tratterà della dichiarazione UE-Turchia e degli strumenti creati per affrontare le cause profonde della migrazione, auspicando che l'UE e i suoi Stati membri intensifichino il coordinamento e l'attuazione di tutti gli elementi contenuti nella dichiarazione di Malta, nel quadro di partenariato e nel piano d’azione comune di La Valletta.

Il Consiglio Europeo discuterà inoltre della riforma del sistema europeo comune di asilo, compresi i principi di responsabilità e solidarietà.

 

Seguici anche su
FB twitter youtube