Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

ISCRIZIONE ANAGRAFICA

anagrafeCosa è l’anagrafe?

L’anagrafe è un ufficio che ogni comune ha per registrare un elenco di tutte le persone che vivono in quel comune. E’ importante che anche gli eventi familiari siano registrati, come nascite, matrimoni e morti.

Perché qualcuno si dovrebbe registrare all’anagrafe?

In Italia, molte cose importanti per godere appieno dei tuoi diritti dipendono dall’iscrizione nell’anagrafe del comune. Per esempio per avere ogni supporto sociale, per avere la patente di guida, per sposarti, e, importantissimo, per ottenere la cittadinanza (compresi i minori nati in Italia da genitori stranieri), devi iscriverti prima presso l’ufficio anagrafico del comune per ottenere la residenza.

Sono un richiedente asilo, una persona con protezione internazionale, posso fare l’iscrizione anagrafica?

Si. L’iscrizione anagrafica può essere richiesta da tutti i cittadini stranieri maggiorenni titolari di un permesso di soggiorno di durata superiore a 3 mesi (che è il limite di tempo minimo per considerare “abituale” la dimora per lo straniero. E il concetto di dimora “abituale” è quello cui viene legato quello di iscrizione anagrafica). Quindi puoi richiederla se sei un richiedente asilo con permesso di 6 mesi, una persona in protezione sussidiaria o umanitaria, un rifugiato.

Per richiedere l’iscrizione o la variazione anagrafica di residenza i cittadini stranieri possono essere soggetti alla verifica da parte dei competenti uffici comunali delle condizioni igienico-sanitarie dell’immobile in cui si intende fissare la dimora.

Nota bene: E’ importante ricordare che entro 60 giorni dal rinnovo del permesso si soggiorno hai l’obbligo di rinnovare la dichiarazione di residenza nel comune, altrimenti ti può essere cancellata la residenza.

Come posso iscrivermi?

Devi recarti all’ufficio anagrafico del comune dove risiedi e devi portare i seguenti documenti:

  • Permesso di soggiorno
  • Dichiarazione di cessione di fabbricato (a titolo oneroso o gratuito) o dichiarazione di ospitalità
  • Documento di identità. Se non hai un documento di viaggio, il documento d’identità può essere sostituito dalla presenza fisica di due testimoni, muniti di documento, che garantiscano la tua identità.
  • Per i rifugiati e persone in protezione sussidiaria: certificato di riconoscimento dello status.

Una volta ottenuta la residenza puoi richiedere il rilascio della Carta d’identità, valida però solo per l’Italia e da esibire sempre accompagnata dal permesso di soggiorno valido.

 

Fonti normative

Dpr 30 maggio 1989 n.23

Art. 15 DPR 394/1999

Seguici anche su
FB twitter youtube